La pandemia di Coronavirus ha completamente cambiato il settore delle vacanze (e molti altri ancora), in particolare a causa della chiusura dei confini, dei blocchi e di altre restrizioni ai viaggi che hanno reso difficile o impossibile per gli ospiti raggiungere le loro destinazioni. Ora che alcune restrizioni sui viaggi stanno iniziando a diminuire in alcune località, è importante che i gestori delle proprietà capiscano cosa significano questi cambiamenti per loro e per la loro attività. Per molti proprietari di case vacanze, può essere difficile capire esattamente quali siano le restrizioni e le normative, nonché le loro responsabilità quando si tratta di seguirle.

Considerata la frequenza con cui le restrizioni di viaggio stanno cambiando al momento, non tenteremo una suddivisione mercato per mercato delle norme attualmente in vigore. Invece, questo articolo dovrebbe aiutare a spiegare cosa si intende con i diversi termini utilizzati per descrivere le normative, in che modo i tuoi ospiti potrebbero esserne influenzati e quali sono le tue responsabilità come host di noleggio.

Cosa significano le diverse restrizioni di viaggio?

Al momento esiste un sacco di terminologia confusa, quindi può essere difficile capire esattamente cosa sia e non sia permesso. Cercheremo di abbattere alcuni dei termini più frequentemente utilizzati e il loro significato per gli ospiti e gli host in affitto.

Chiusure alle frontiere

Le chiusure delle frontiere sono probabilmente le restrizioni di viaggio più ovvie quando si tratta di visitatori internazionali. Come suggerisce il termine, ciò significa che il confine di un paese o di una regione è chiuso a chiunque al di fuori di esso. Nella maggior parte dei casi ci sono eccezioni alla regola, ad esempio per i lavoratori essenziali, per i residenti di ritorno o per i lavoratori transfrontalieri. Tuttavia, è solo ora che stiamo iniziando a vedere le restrizioni rimosse per i vacanzieri e solo in alcune località e in determinate condizioni.

Viaggi consentiti da alcune regioni

Sempre più paesi stanno allentando le attuali restrizioni alle frontiere per consentire un numero crescente di eccezioni per i viaggi consentiti, in particolare le eccezioni in base alla regione da cui proviene il viaggiatore. Potresti aver visto termini come “bolla di viaggio” o “corridoio di viaggio”, entrambi significano essenzialmente che il viaggio è consentito tra le regioni coinvolte, ma non al di fuori di esse. L’esempio più evidente di questo è probabilmente l’accordo di viaggio in discussione tra l’Australia e la Nuova Zelanda, che consentirebbe agli ospiti di spostarsi relativamente liberamente tra i due paesi pur continuando ad affrontare restrizioni sui viaggi oltre la bolla.

In molti casi, tali autorizzazioni dipendono da “accordi reciproci (o bilaterali)”. Ciò significa che entrambe le parti hanno concordato l’applicazione delle stesse condizioni su entrambi i lati. Questo non è il caso di tutte le località, il che significa che gli ospiti che viaggiano in una direzione possono trovarsi in quarantena o altre misure, mentre le loro controparti che viaggiano nella direzione opposta potrebbero non esserlo.

Altre località, come la Grecia, non hanno introdotto bolle o corridoi di per sé, ma hanno invece prodotto una “lista bianca”, che indica “zone sicure” da cui i visitatori sono autorizzati. Nella maggior parte dei casi, l’origine del visitatore è determinata dall’aeroporto da cui sono volati verso la destinazione piuttosto che dal paese di cittadinanza o residenza.

Quarantena, autoisolamento e test

Mentre alcuni ospiti stanno iniziando a spostarsi da un paese all’altro, ciò non significa che le cose siano tornate alla normalità. Anche nei casi in cui è consentito il viaggio, potrebbero esserci determinate condizioni che devono essere soddisfatte, ad esempio per i test e la quarantena. Alcune località richiedono a tutti i visitatori di mettere in quarantena o autoisolarsi per un periodo di tempo (di solito una o due settimane), altri applicano regole di quarantena diverse a seconda della provenienza del visitatore.

Alcuni paesi stanno testando i visitatori per il Coronavirus all’arrivo o richiedono un test nel paese di origine prima che sia consentito il viaggio. Nella maggior parte dei casi, un risultato positivo del test implica che il visitatore deve sottoporsi alla quarantena per un periodo di tempo. Un risultato negativo può significare che sono liberi di continuare senza restrizioni o che in alcune località può ancora richiedere la quarantena o l’isolamento, ma generalmente in misura inferiore a quanto sarebbe necessario se il risultato del test fosse positivo.

La differenza tra “quarantena” e “autoisolamento” può essere principalmente un caso di semantica, e alcuni usano i termini in modo intercambiabile, ma come regola generale può essere liberamente determinata dal fatto che la restrizione sia osservata o altrimenti applicata. Ad esempio, in molti casi le quarantene sono strettamente richieste e applicate, il che significa che i visitatori sono scortati in un luogo predeterminato e sono tenuti a rimanere lì per un periodo di tempo. Potrebbero dover affrontare ulteriori test durante questo periodo e devono restituire risultati negativi e / o rimanere privi di sintomi per poter proseguire. 

L’autoisolamento spesso non è così rigoroso, dando alla persona in questione più libertà su come e dove si isolano. Ciò può significare che possono continuare fino al loro hotel o proprietà in affitto, ma devono rimanere lì per un periodo di tempo.

L’inconveniente causato da eventuali restrizioni di quarantena o di isolamento probabilmente limiterà gravemente la quantità di viaggi ricreativi per il momento. Consigliamo di dare priorità alle spese di marketing per gli ospiti che non sarebbero soggetti a tali restrizioni, se possibile, poiché la conversione della prenotazione sarà probabilmente bassa al di fuori di questi gruppi. Maggiori informazioni su come si prevede che le abitudini di prenotazione degli ospiti cambino sono disponibili qui.

Test medico

Quali sono le mie responsabilità come gestore della proprietà?

Date le diverse barriere per viaggiare di fronte agli ospiti, molti gestori di proprietà si chiedono cosa significhi per loro tutto ciò. Hai il permesso di ricevere ospiti? Devi allontanare gli ospiti a seconda della loro provenienza? Sei responsabile di assicurarti che i tuoi ospiti siano sani?

La buona notizia per i gestori di proprietà e i padroni di casa è che le restrizioni di viaggio sono in gran parte responsabilità governative. Supponendo che le case vacanze siano attualmente consentite nella tua posizione, dovresti essere in grado di continuare a ospitare gli ospiti come previsto. Dovresti controllare le polizze assicurative per scoprire i tuoi obblighi riguardo alla salute dei tuoi ospiti e cosa accadrebbe se si ammalassero, ma questi obblighi sono in gran parte indipendenti dalle restrizioni di viaggio e si applicano agli ospiti indipendentemente da dove provengano. Le informazioni su come mantenere la proprietà in affitto pulita e sanitaria sono disponibili qui.

Tuttavia, dovresti assicurarti di collaborare con le leggi e le linee guida relative ai viaggi il più possibile. Anche se potresti non essere in grado di controllare da dove provengono le prenotazioni e gli ospiti, non dovresti incoraggiare gli ospiti a violare le restrizioni e, se si verifica una tale situazione, dovresti aderire alle appropriate politiche di cancellazione e rimborso. Dato che tutte queste nuove leggi e regolamenti sono molto recenti e non testati, attualmente non è chiaro esattamente quale sarebbe la vostra responsabilità se voi ospitate ospiti da una posizione non consentita, o chi non avesse seguito le linee guida pertinenti. Se sei particolarmente preoccupato per questa eventualità, ti consigliamo di contattare le autorità locali per chiarimenti.

Prenotazioni cancellate a causa di restrizioni di viaggio

Cosa succede se una prenotazione deve essere annullata a causa di restrizioni di viaggio? Le prenotazioni effettuate prima della pandemia sono in molti casi soggette alle politiche sulle circostanze attenuanti del canale di prenotazione. Ciò può significare che un rimborso completo viene offerto all’ospite se non è in grado di viaggiare, anche se ospitare l’ospite sarebbe consentito nella tua regione. Per salvare la prenotazione, in alcuni casi potresti invece essere in grado di riorganizzare il credito di cambio prenotazione con i tuoi ospiti. Ulteriori informazioni sul credito sono disponibili qui.

Tuttavia, la maggior parte dei canali di vendita applica le proprie politiche sulle circostanze attenuanti alle prenotazioni effettuate prima di una determinata data. Ciò significa che molto probabilmente tutti gli ospiti che effettuano una prenotazione non potranno richiedere un rimborso completo. Pertanto, se l’ospite deve annullare la prenotazione a causa di restrizioni di viaggio, riceverà un risarcimento in linea con la normale politica di cancellazione. Naturalmente, potresti voler offrire un rimborso maggiore o organizzare una nuova prenotazione per mantenere la buona volontà dei tuoi ospiti.

Come posso rimanere aggiornato sulle restrizioni di viaggio?

Data la rapidità con cui cambiano le restrizioni, consigliamo ai responsabili di verificare regolarmente la presenza di aggiornamenti sia all’interno della propria area locale, sia nelle principali località di provenienza degli ospiti. Ciò significa che dovresti assicurarti di essere aggiornato con le regole in vigore per la tua destinazione, nonché in che modo sono interessati gli ospiti dei tuoi mercati chiave.

Nella maggior parte dei casi, i governi locali e nazionali sono la migliore fonte di informazioni. Quando si tratta di informazioni dall’estero, è possibile seguire le notizie di settore come quelle di Skift e Short Term Rentalz. Inoltre, siti come The Local forniscono notizie in lingua inglese per diversi paesi europei e vengono regolarmente aggiornati con gli ultimi sviluppi di Coronavirus. Abbiamo anche pubblicato un articolo su diversi gruppi di discussione online che puoi utilizzare per condividere le tue conoscenze con altri gestori di proprietà.

Il modo più semplice per gestire le tue prenotazioni di noleggio

Accedi a Your.Rentals per gestire le tue prenotazioni ora.

Non usi ancora Your.Rentals?